• eureka
  • eureka
  • eureka
  • eureka
  • eureka

la condensa

condensa

La condensa è un fenomeno naturale che consiste nell’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. Quando la temperatura si alza, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione, aumentando il suo volume. Quando poi la temperatura si abbassa, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua. Il motivo per cui troviamo soprattutto la condensa sulle vetrate delle finestre è riconducibile al fatto che queste hanno una temperatura più bassa rispetto a quella della stanza. Poiché l’acqua di condensa è acqua pura senza sali, essa può solo creare la crescita di muffa nera nei punti più freddi della casa, che possono essere i ponti termici, le pareti a nord, i muri dietro grossi mobili. Ma vediamo nel dettaglio le cause della condensa i possibili rimedi sia casalinghi che tecnici.

 

Condensa in casa, rimedi casalinghi:

Non asciugare la biancheria all’interno della casa se non con un cambio d’aria sufficiente con finestre, aspiratori, deumidificatori, ecc.;

Chiudere le porte mentre si cucina o si fa la doccia e tenendo acceso un aeratore;

Limitare il numero di piante nella stanza;

Non cucinare per molte ore a finestre chiuse;

Evitare di stirare per ore senza arieggiare;

 

Condensa in casa, rimedi tecnici:

Mantenere il giusto equilibrio tra temperatura e umidità relativa: 20°c all’interno con umidità non superiore al 45%;

Arieggiare frequentemente in modo da sostituire l’aria interna ricca di vapore con quella esterna povera di vapore;

Mettere un deumidificatore nei periodi critici;

Verificare il tipo di pittura murale interna ed esterna e rimediare a pitture che non traspirano;

Mettere un cappotto termico in modo che la condensa eventuale fra muro e cappotto possa essere evacuata.

Il suddetto problema di condensa, nella maggior parte dei casi, accade sugli infissi a taglio freddo, infatti la nostra azienda, per prevenire il problema e per un risparmio energetico, consiglia sempre ai suoi clienti infissi a taglio termico.

isolamento termico

isolamento termico

Quando si parla di isolamento generalmente la prima preoccupazione è quella di isolare termicamente gli ambienti. L’isolamento dei muri può essere realizzato dall’interno, dall’esterno o nell’intercapedine. Tutti e tre i sistemi presentano dei vantaggi: la scelta dell’intervento da adottare dipenderà dalla somma di denaro disponibile per la sua realizzazione.

1. Isolamento dall’esterno. È senza dubbio la soluzione più efficace per isolare bene un prefabbricato.

2. Isolamento dall’interno. È un intervento non eccessivamente costoso, provoca, però, una leggera diminuzione dello spazio abitabile.

3. Isolamento nell’intercapedine. L'intercapedine, è uno spazio vuoto, compreso tra due elementi verticali (muro) o orizzontali (tetto) non abbastanza grande da essere abitabile e utilizzato per scopi tecnici o strutturali. Quando la parete contiene un’intercapedine è possibile riempirla con degli opportuni materiali isolanti. La spesa è modesta e l’intervento è conveniente.

Per conseguire un effettivo risparmio energetico, ad ogni intervento di isolamento deve corrispondere una nuova regolazione dell’impianto di riscaldamento e condizionamento. Viceversa si rischia di surriscaldare o rinfrescare eccessivamente il prefabbricato, perdendo i risparmi energetici ed economici apportati dall’intervento.

I prefabbricati realizzati dalla nostra azienda propongono sistemi costruttivi innovativi dotati da un altissimo coefficiente energetico: le nostre case vengono realizzate con un sistema a cappotto con EPS da 10 cm, che a sua volta viene trattato con resine ecologiche tale da realizzare un pannello a sandwich.

Le caratteristiche dei nostri prefabbricati:

Trasmittanza U(W/m2 K) 0,21

Trasmittanza Periodica 0,19 (W/m2 K)

Sfasamento 3,05 h

Soddisfa il valore limite di trasmittanza termica previsto dal D.Lgs. n° 192/05 integrata dal D.Lgs 311/06 e poi con il DPR 59/09 nelle zone climatiche A, B, C, D, E, F.

risparmio energetico

risparmio energetico

I nostri alloggi sprecano quotidianamente molta energia e le nostre bollette continuano ad aumentare. Perché non fare qualcosa contro questo spreco di energia visto che sappiamo da cosa è provocato e anche come controllarlo e frenarlo? Di tutta l’energia utilizzata in una stagione per riscaldare a 20°C e condizionare a 26 ° C un edificio, una buona parte viene dispersa dalle strutture (tetto, muri, finestre) ed una parte dall’impianto. Sul consumo totale di combustibile consumato per riscaldare il nostro edificio, si può risparmiare anche dal 20% al 40% fin dal 1° anno, con benefici notevoli sulla bolletta energetica.

Il Risparmio Energetico è una pratica davvero responsabile per tutti coloro che hanno a cuore l’ambiente in cui vivono e vogliono adeguare i propri comportamenti quotidiani affinché si consumi ed inquini di meno.

EUREKA CASE MOBILI | 120, Viale Stati Uniti - 92026 Favara (AG) - Italia | P.I. 02486040849 | Tel. +39 0922 1901501   - Cell. +39 349 8439673 | Fax. +39 0922 32515 | eurekacasemobili@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite